Questa sezione del catalogo comprende i libri di saggistica posseduti dalle biblioteche. Puoi effettuare ricerche in questa sezione attraverso il box di ricerca qui sotto.

Includi: nessuno dei seguenti filtri
× Nomi Levi, Abramo <1920-2007>

Trovati 128730 documenti.

Mostra parametri
Come sviluppare le competenze informali del bibliotecario
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Vitari, Viviana <1963->

Come sviluppare le competenze informali del bibliotecario / Viviana Vitari

Editrice bibliografica, 2020

Abstract: In un quotidiano che cambia, è opportuno interrogarsi su quali siano le competenze da tenere sempre in tasca e chiedersi come l'"informediario" debba cogliere le sue occasioni di evoluzione. L'educazione formale e l'aggiornamento professionale sono ovviamente irrinunciabili, ma esiste una combinazione di competenze, abilità e atteggiamenti che ci permette il recupero fluido e non intenzionale di conoscenze: la si trova dentro un percorso del tutto personale, originale e autonomo.

Voliamo insieme
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Marazzi, Monia

Voliamo insieme / Monia Marazzi

Milano : Mondadori, 2020

Abstract: Allenamento, passione, sacrificio, magnesia, sudore e tanto, tanto divertimento: ecco di che cosa è fatta la ginnastica artistica. Ce lo mostrano ogni giorno le ragazze del Centro Sport Bollate su uno dei canali YouTube più attivi e amati. In questo libro, Monia Marazzi, fondatrice della palestra, racconta la sua storia e, con il piglio divertente e giocoso che contraddistingue i contenuti social del Centro Sport Bollate, condivide la quotidianità delle piccole atlete, fatta non solo di duri esercizi ma anche di challenges, gare di resistenza e giochi di equilibrio.

Della gentilezza e del coraggio
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Carofiglio, Gianrico <1961->

Della gentilezza e del coraggio : breviario di politica e altre cose / Gianrico Carofiglio

Milano : Feltrinelli, 2020

Abstract: La qualità della vita democratica scaturisce innanzitutto dalla capacità di porre e di porsi buone domande, dalla capacità di dubitare. E questo vale tanto per chi il potere ce l'ha quanto, forse soprattutto, per chi apparentemente non ce l'ha. Cioè noi. Perché i cittadini hanno un potere nascosto, che li distingue dai sudditi e che deriva proprio dall'esercizio della critica e dunque della sorveglianza. In queste pagine Gianrico Carofiglio, con la sua scrittura affilata e la sua arte di narratore, ci accompagna in un viaggio nel tempo e nello spazio e costruisce un sommario di regole - o meglio suggerimenti - per una nuova pratica della convivenza civile. Una pratica che nasce dall'accettazione attiva dell'incertezza e della complessità del mondo ed elabora gli strumenti di un agire collettivo laico, tollerante ed efficace. Partendo dagli insegnamenti dei maestri del lontano Oriente e passando per i moderni pensatori della politica, scopriamo un nuovo senso per parole antiche e fondamentali, prima fra tutte la parola gentilezza. Non c'entra nulla con le buone maniere, né con l'essere miti, ma disegna un nuovo modello di uomo civile, che accetta il conflitto e lo pratica secondo regole, in una dimensione audace e non distruttiva. Per questo la gentilezza, insieme al coraggio, diventa una dote dell'intelligenza, una virtù necessaria a trasformare il mondo. E contrastare tutte le forme di esercizio opaco del potere diventa un'attività sovversiva, che dovrà definire l'oggetto della nostra azione, della nostra ribellione.

Ci sono luoghi al mondo dove più che le regole è importante la gentilezza
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Rovelli, Carlo <1956->

Ci sono luoghi al mondo dove più che le regole è importante la gentilezza / Carlo Rovelli

Nuova ed. aggiornata

Milano : Solferino, 2020

Abstract: «Siamo esserini che vivono sulla crosta di una palla di roccia lanciata nello spazio, come una piccola astronave. Fuori, c'è uno straordinario mondo ancora inesplorato. Come un bambino che si affacci per la prima volta a una finestra sul mare, l'umanità intera guarda dall'oblò dei suoi telescopi, curiosa, incantata.» Questo libro raccoglie articoli di giornale scritti da Carlo Rovelli tra il 2010 e il 2020 per il «Corriere della Sera», il supplemento domenicale del «Sole 24 Ore» e altri quotidiani italiani e stranieri. Parla di viaggi (anche psichedelici); di poeti, Lucrezio, Dante e Leopardi, perché «la grande scienza e la grande poesia sono entrambe visionarie, e talvolta possono arrivare alle stesse intuizioni»; di filosofi, da Aristotele a David Lewis che sostiene esistano asini che volano; di buchi neri e telescopi, onde gravitazionali e gravità quantistica. Parla del Big Bang e della nascita del tempo, di scienziati come Stephen Hawking, Roger Penrose, Kip Thorne e del sacerdote Georges Lemaître. Parla di una generazione, quella dell'autore, troppo giovane per il Sessantotto ma non per il Settantasette, di università, di politica, di ateismo, della natura della mente e della coscienza (anche di quella dei polpi). È la raccolta dei sogni e delle passioni intellettuali di un fisico alla ricerca di idee nuove e di una prospettiva ampia e coerente, in cui la scienza si intrecci e si integri con l'intera cultura, una sorta di diario delle avventure intellettuali di uno scienziato che crede nell'impegno civile e nella necessità di una seria divulgazione, e sogna un mondo in cui, «più delle regole, conti la gentilezza».

Nella foresta
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Dorion, Christiane <1959->

Nella foresta : una passeggiata nei boschi di tutto il mondo / Christiane Dorion ; illustrato da Jane Mcguinness

Firenze [etc.] : Editoriale scienza, 2020

Abstract: Dalle frondose querce agli eleganti aceri, dalle verdi distese di conifere alle umide e calde foreste tropicali, questo albo illustrato è un invito a scoprire l'incanto e la bellezza dei boschi di tutto il mondo. Grandi tavole naturalistiche introducono il lettore ai segreti degli alberi: semi, foglie, tronchi, radici, fiori, frutti... Ci si meraviglia di fronte allo spettacolare cambio d'abito degli alberi decidui nel corso delle stagioni, si fa la conoscenza degli abitanti che vivono tra le fitte chiome delle conifere, ci si imbatte in piume coloratissime e in temibili animali all'interno della lussureggiante foresta tropicale. Un viaggio visivo per scoprire il polmone verde del nostro pianeta. Età di lettura: da 8 anni.

Ortica
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Girardi, Marina <1979->

Ortica : guida all'ascolto della natura selvatica / Marina Girardi

Milano : Topipittori, 2020

Abstract: Ortica, la bambina che abita in questo libro, è una specie di spirito della Natura, capace di parlare con piante, animali, acque, terre, fenomeni metereologici. Sarà lei ad accompagnarti in una passeggiata attraverso il tempo delle stagioni e lo spazio dei boschi, delle montagne, dei campi, popolati da forme viventi che animano ogni cosa. Fiori, alberi, cespugli, bacche, foglie, mammiferi, uccelli, rettili, anfibi, insetti, grandine, neve, sole, pioggia, ghiaccio: Ortica nomina ogni cosa perché la conosce, e si muove con destrezza nella Natura che è la casa di tutti, anche sua. Insieme a lei potrai imparare a usare nuove parole e a muoverti come gli animali e le piante. Età di lettura: da 6 anni.

Sulle Alpi
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Borgna, Irene <1984->

Sulle Alpi / Irene Borgna ; illustrazioni di Susy Zanella

Firenze [etc.] : Editoriale scienza, 2020

Abstract: Paesaggio da favola o luogo selvatico e ostile, terra di incontri tra popoli e teatro di terribili guerre, enigma per gli scienziati e sfida per gli alpinisti... Le Alpi sono questo e molto di più! Un libro completo e riccamente illustrato per scoprire tutto sulle nostre montagne! Come si sono formate, quali piante e animali abitano tra le valli e le vette, come vivono le popolazioni di montagna, e poi le storie avventurose della mummia Oetzi, di Annibale e dei suoi elefanti, dei primi alpinisti e dei free climber dei nostri tempi... Hai voglia di partire per un viaggio straordinario? Tieniti forte a questo libro e decolla alla scoperta di un mondo di roccia e ghiaccio, fitte foreste e pascoli fioriti, laghi blu e torrenti che cantano. Atterrerai sulle Alpi: montagne maestose formate milioni di anni fa, che custodiscono gli ultimi ghiacciai dell'Europa Occidentale e ospitano migliaia di specie di piante e animali. I nostri antenati si sono avventurati lassù in cerca di cibo e riparo. Valli e vette sono state rifugio di ribelli e culla per molte lingue e culture diverse. Sulle Alpi troverai cose che non hanno un prezzo: acqua pulita, biodiversità, notti stellate, avventura e silenzio. Che aspetti? Zaino in spalla: si parte!

Ursula
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Festa, Giuseppe <1972->

Ursula : la vita di un'orsa nei boschi d'Italia / Giuseppe Festa ; illustrazioni di Mariachiara Di Giorgio

Firenze [etc.] : Editoriale scienza, 2020

Abstract: La protagonista di questa storia è un'orsetta che ci racconta la sua vita, ma anche quella di tutti gli orsi che negli ultimi anni hanno ripopolato i boschi italiani. Con tante attività educative per giocare nel bosco! Conosciamo Ursula d'inverno, quando, appena nata, se ne sta al sicuro nella tana assieme alla mamma e al fratellino. La seguiamo in primavera mentre esplora per la prima volta la natura che la circonda. E con il passare delle stagioni la vediamo crescere, giocare, andare alla ricerca di cibo, affrontare pericoli e avversità, fino al momento in cui finalmente sarà pronta per prendere la sua strada. Attraverso la coinvolgente narrazione di Giuseppe Festa e gli accurati approfondimenti scientifici dei ricercatori del MUSE (Museo delle Scienze di Trento), questo libro fa conoscere le caratteristiche e le abitudini dell'orso bruno, specie protetta su tutto il territorio italiano.

Un pianeta pieno di plastica
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Layton, Neal <1971->

Un pianeta pieno di plastica : [... e quello che puoi fare per aiutarlo!] / di Neal Layton

Firenze [etc.] : Editoriale Scienza, 2020

Abstract: Come insegnare ai bambini a usare meno plastica? Come educarli al riciclo e al riuso? Ecco un libro per sensibilizzare i più piccoli al rispetto dell’ambiente! Racconta l’invasione della plastica, le cause e le ingegnose soluzioni pensate per fermarla. Suggerisce inoltre tante idee per agire a favore del pianeta ed essere sostenibili.

Fare teatro con i piccolissimi
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Festa, Federica <1973->

Fare teatro con i piccolissimi : [laboratori teatrali con persone di due e tre anni] / Federica Festa

Roma : Dino Audino, 2020

Abstract: Chi ha un bambino in famiglia scopre presto che non si è mai troppo piccoli per giocare a far finta. Già dai diciotto mesi il gioco simbolico è un istinto, un percorso naturale di conoscenza di sé e del mondo. Ecco allora che fare teatro con i bambini in età prescolare si rivela un'esperienza formativa importante, perché facendo leva sulle doti immaginative che sono proprie della prima infanzia favorisce lo sviluppo armonioso della persona e il senso di appartenenza al gruppo. Un libro dal taglio laboratoriale, che accompagna il lettore nelle tappe di sedici viaggi fantastici, illustrando un metodo originale che è frutto della lunga esperienza dell'autrice sul campo. Educatori, genitori e chiunque abbia a che fare con i bambini vi troveranno gli strumenti utili per costruire un percorso pedagogico che nutra le potenzialità dei piccoli destinatari e ne rafforzi l'autostima, permettendo loro di sperimentare com'è bello essere liberi di essere se stessi.

Hawking
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Ottaviani, Jim - Myrick, Leland

Hawking / testi Jim Ottaviani ; disegni Leland Myrick ; colori Aaron Polk

Milano : Bao publishing, 2020

Abstract: Jim Ottaviani e Leland Myrick realizzano la biografia di Stephen Hawking, uno tra i più importanti scienziati del nostro tempo. Partendo dalla sua infanzia e l'adolescenza a Oxford, il volume affronta gli episodi principali della vita dello scienziato, dando vita a un ritratto intricato del grande pensatore, del personaggio pubblico e dell'uomo dietro a entrambe le identità.

Come proporre la poesia ai bambini e ai ragazzi in biblioteca
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Ramonda, Caterina <1978->

Come proporre la poesia ai bambini e ai ragazzi in biblioteca / Caterina Ramonda

Milano : Editrice Bibliografica, 2020

Abstract: Anche se ben presenti sugli scaffali della biblioteca ragazzi, i libri di poesia sono tra quelli che i giovani lettori prendono meno in prestito. Ma che posto può avere la poesia nelle proposte della biblioteca ragazzi? In che modo è possibile appassionare i più piccoli? Ecco alcuni spunti di riflessione e un'articolata bibliografia sulla base di buone pratiche e delle molte possibilità che i bibliotecari hanno a disposizione, partendo dall'attenzione al ritmo fino agli strumenti per gli insegnanti.

Tito Dappertutto. Una giornata nell'antico Egitto
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Olivieri, Jacopo <scrittore e fumettista>

Tito Dappertutto. Una giornata nell'antico Egitto / testi di Jacopo Olivieri ; illustrazioni di Clarissa Corradin

Milano : WS kids, 2020

Abstract: Un simpatico ragazzino dallo spirito avventuroso, con una grande passione per la storia: ecco chi è Tito, protagonista di questa serie tra fiction e divulgazione. Ciascun titolo è un viaggio nel tempo, in cui le fantastiche avventure di Tito e dei suoi amici si uniscono a schede di approfondimento per conoscere meglio la vita di civiltà ed epoche lontane. Divertenti racconti porteranno i giovani lettori alla scoperta dell'antica Grecia e dell'antica Roma, degli Egizi e degli Aztechi, permettendo loro di vivere in prima persona una storia nella storia. Età di lettura: da 8 anni.

Tito Dappertutto. Una giornata nell'antica Roma
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Olivieri, Jacopo <scrittore e fumettista>

Tito Dappertutto. Una giornata nell'antica Roma / testi di Jacopo Olivieri ; illustrazioni di Clarissa Corradin

Milano : WS kids, 2020

Abstract: Un simpatico ragazzino dallo spirito avventuroso, con una grande passione per la storia: ecco chi è Tito, protagonista di questa serie tra fiction e divulgazione. Ciascun titolo è un viaggio nel tempo, in cui le fantastiche avventure di Tito e dei suoi amici si uniscono a schede di approfondimento per conoscere meglio la vita di civiltà ed epoche lontane. Divertenti racconti porteranno i giovani lettori alla scoperta dell'antica Grecia e dell'antica Roma, degli Egizi e degli Aztechi, permettendo loro di vivere in prima persona una storia nella storia. Età di lettura: da 8 anni.

Tito Dappertutto. Una giornata nell'antica Grecia
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Olivieri, Jacopo <scrittore e fumettista>

Tito Dappertutto. Una giornata nell'antica Grecia / testi di Jacopo Olivieri ; illustrazioni di Clarissa Corradin

Milano : WS kids, 2020

Abstract: Un simpatico ragazzino dallo spirito avventuroso, con una grande passione per la storia: ecco chi è Tito, protagonista di questa serie tra fiction e divulgazione. Ciascun titolo è un viaggio nel tempo, in cui le fantastiche avventure di Tito e dei suoi amici si uniscono a schede di approfondimento per conoscere meglio la vita di civiltà ed epoche lontane. Divertenti racconti porteranno i giovani lettori alla scoperta dell'antica Grecia e dell'antica Roma, degli Egizi e degli Aztechi, permettendo loro di vivere in prima persona una storia nella storia. Età di lettura: da 8 anni.

Come facilitare l'incontro con i pubblici della biblioteca
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Busa, Anna

Come facilitare l'incontro con i pubblici della biblioteca : l'introduzione delle personas / Anna Busa

Milano : Editrice Bibliografica, 2020

Abstract: Esigenze e comportamenti dei pubblici sono influenzati sempre di più dalle nuove abitudini digitali e dai cambiamenti della società. Per la biblioteca capirne il linguaggio, le aspettative e i bisogni, è fondamentale non solo per migliorare servizi e proposte ma soprattutto per creare empatia e coinvolgimento. Le personas sono uno dei metodi che aiutano nello studio e nell'analisi dei pubblici. Complementari ai processi di segmentazione dei target, inserite nel processo di inbound, le personas creano interessanti condizioni di incontro fra nuove metodologie di progettazione come il design thinking e i concetti di audience development e audience engagement.

Miss Rosselli
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Paris, Renzo <1944->

Miss Rosselli / Renzo Paris

Vicenza : Neri Pozza, 2020

Abstract: Amelia Rosselli nasce il 28 marzo del 1930 a Parigi, figlia di Marion Cave, un'attivista del partito laburista britannico, e di Carlo Rosselli, esule antifascista (fondatore di Giustizia e Libertà) e teorico del Socialismo Liberale. Nel 1940, ancora bambina, è costretta a fuggire dalla Francia in seguito all'assassinio, compiuto dalle cagoulards (le milizie fasciste), del padre e dello zio Nello, voluto da Benito Mussolini e da Galeazzo Ciano. Il duplice omicidio la traumatizza e la sconvolge dal punto di vista psicologico: da quel momento Amelia Rosselli comincia a soffrire di ossessioni persecutorie, convinta di essere seguita dai servizi segreti con lo scopo di ucciderla. Esule con i suoi familiari, si trasferisce in un primo momento in Svizzera, per poi spostarsi negli Stati Uniti. Si cimenta in studi di carattere musicale, filosofico e letterario; nel 1946 torna in Italia. Negli anni '60 si iscrive al PCI e le sue poesie, che iniziano a uscire sulle riviste, attirano l'attenzione di Zanzotto, Raboni e Pasolini. Sarà quest'ultimo a presentarla ufficialmente al mondo letterario con una introduzione alle prime poesie. La morte della madre e altre drammatiche vicende le causarono ricorrenti esaurimenti nervosi. Non accettò mai la diagnosi di schizofrenia paranoide che le venne fornita da cliniche svizzere e inglesi, ma parlò per lo più di lesioni al sistema extrapiramidale, connesse alla malattia di Parkinson, che le si manifestarono già a 39 anni. È rimasta una figura di scrittrice unica per il suo plurilinguismo e per il tentativo di fondere l'uso della lingua con l'universalismo della musica. Ha vissuto gli ultimi anni della sua vita a Roma, nella sua casa a via del Corallo, dove è morta suicida l'11 febbraio 1996 per cause connesse ad una grave depressione.

Passeur
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Krafft, Raphaël <1974->

Passeur / Raphaël Krafft ; traduzione di Luisa Sarlo

Rovereto : Keller, 2020

Abstract: Nell’autunno del 2015 Raphaël Krafft si trova sul confine franco italiano delle Alpi Marittime nella zona tra Mentone e Ventimiglia. Ha raggiunto la costa ligure per realizzare un servizio sui migranti che, bloccati alla frontiera, sperano di riuscire a entrare clandestinamente in Francia - dove fare richiesta di asilo politico - o di proseguire il viaggio verso un altro Paese europeo. Incontra migranti, volontari, gente comune, ex insegnanti e viaggiatori, così come uomini di Stato, di Chiesa, ex pompieri che ancora salvano vite, e anche Satellite e Adeel arrivati in Italia dal Sudan. Con loro decide di attraversare la frontiera e di raccontare tutto in un reportage. Intraprendono così l’ascesa al Colle di Finestra lungo il sentiero che sale da San Giacomo di Entracque, in Italia, e scende nella valle Vésubie, in Francia. L’itinerario scelto ha un profondo valore simbolico: da quel valico sono transitate tantissime persone che fuggivano attraverso l’Europa in cerca di speranza. Su quelle pietre rese lisce dal passaggio di pellegrini, eserciti, mercanti, fuggitivi, perseguitati, Krafft - giornalista ed ex soldato - ci regala un reportage in cui racconto e testimonianza si mescolano a molti interrogativi, storie, alla memoria del Novecento e alle contraddizioni del nostro presente. Un testo pieno di umanità.

Ogni parola che sapevo
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Vianello, Andrea <1961->

Ogni parola che sapevo / Andrea Vianello

Milano : Mondadori, 2020

Abstract: La vicenda che Andrea Vianello si è deciso a raccontare è la storia di un ictus, del suo ictus. Nel caso specifico si è trattato di un'ischemia cerebrale che ha colpito il lato sinistro del cervello, causata da una dissecazione della carotide. Una brillante operazione d'urgenza, nonostante una gravissima complicazione sul tavolo operatorio, è riuscita a tenerlo nel mondo dei vivi, ma nulla ha potuto rispetto al danno che si era già propagato: di colpo le sue parole erano perdute. O meglio: nella sua testa si stagliavano chiare e nette come sempre, ma all'atto pratico uscivano in una confusione totale, fonemi a caso, ingarbugliate e incomprensibili. Una prospettiva terribile per chiunque, ma ancora di più per lui, che delle parole ha fatto un'identità e un mestiere, quello di giornalista televisivo. "Ogni parola che sapevo" è un viaggio in un inferno molto diffuso, l'ictus e i suoi danni, che a volte presenta un percorso terapeutico e riabilitativo che non esclude il ritorno. Questo libro racconta e dimostra che le parole che Vianello sapeva sono state in qualche modo tutte recuperate. Ma l'aspetto interessante, che fa della sua testimonianza una storia da leggere, è che a quelle che già sapeva Vianello ne ha aggiunte di nuove. Le parole che raccontano il calvario personale di chi scopre la sua vulnerabilità fisica, quelle che descrivono la brutta sensazione di ritrovarsi esposto in poche ore dai riflettori di un studio tv ai meandri inestricabili della sanità pubblica. Quelle che bisogna trovare per continuare a combattere ogni giorno, tutti i giorni, contro gli strascichi dell'evento subito, anche quando è stato superato. Ma pure quelle degli affetti, a volte sopite o date per scontate, e che invece possono riempire un intero vocabolario. Un libro a volte ironico, ma sempre pieno di speranza, che racconta il quotidiano ma inevitabile coraggio di chi si trova d'improvviso ad affrontare una lunga e spesso solitaria traversata del deserto. E che nonostante tutto riesce, forse, a recuperare la sua parte migliore.

Enea, lo straniero
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Guidorizzi, Giulio <1948->

Enea, lo straniero : le origini di Roma / Giulio Guidorizzi

Torino : Einaudi, 2020

Abstract: I Romani sapevano di discendere da un advena, uno che viene da fuori, accompagnato da fuggiaschi che avevano attraversato il mare rischiando mille volte di morire e scomparire nelle acque. «L'impero romano, - scrisse Seneca, - ha come fondatore un esule, un profugo che aveva perso la patria e si portava dietro un pugno di superstiti alla ricerca di una terra lontana... Farai fatica a trovare ancora una terra abitata dagli indigeni: tutto è il risultato di commistioni e di innesti». I Greci al contrario pensavano di essere nati dalla terra, come un albero. Gli Ateniesi si vantavano di essere autoctoni: il loro primo re, Cecrope, era sbucato dal suolo come un serpente e per questo aveva la parte inferiore del corpo coperta di scaglie. «Noi siamo stati sempre qui, - dicevano, - la nostra gente è nata da questa terra; possiamo accogliere i supplici e gli stranieri, anzi è la nostra legge a imporlo, ma i veri Ateniesi saremo sempre noi, i figli del serpente». I Romani non pensavano cosí. Il loro eroe fondatore veniva da una terra lontana, ma arrivando non trovò il deserto: solo uomini selvatici e primitivi. Eppure non li volle come schiavi ma come compagni.