Vedi tutti

Gli ultimi messaggi del Forum

Vite agli angoli - Esty G. Hayim

“Profugo: colui che scappa, colui che viene messo in fuga, esiliato, esule, scacciato, migrante, scampato, sfollato, sgomberato, colui che vaga, colui che si allontana, errante, nomade, colui che si è salvato da un pericolo, colui che viene abbandonato, colui che viene espulso, colui che si salva, colui che viene salvato, colui che fugge, colui che sfugge, colui che vaga da un posto all’altro, colui che abbandona, disertore, ostracizzato, colui che corre (da), superstite (a una fuga), ridotto in schiavitù, intrappolato, preso.”
Eitan Avneyon, Parola per parola: thesaurus della lingua ebraica)

R: Lo strano caso del cane ucciso a mezzanotte - Mark Haddon

Il Gruppo di Lettura della biblioteca di Tirano vi consiglia questo libro per la capacità dell'autore di "far entrare" il lettore nella testa del protagonista autistico, vivere la "fatica" quotidiana di chi gli vuole bene e lo straniamento di chi lo incontra per la prima volta. Un libro che riesce ad essere lieve, ironico e commovente.

La contessa segreta - Eva Ibbotson

È un libro molto bello secondo me perché è pieno di intrighi e perché non devi vedere le persone così come loro vogliono apparire a te come Muriel ma devi cercare di capirle e vedere come loro sono realmente come la contessa Anna

Galizia - Martin Pollack

...a Černivci vivevano fianco a fianco tutti i gruppi etnici - ebrei, romeni, tedeschi, polacchi, armeni - e tutte le comunità religiose: cattolici, israeliti, greco-ortodossi, armeni uniati. E tutti avevano il loro quartiere, le loro strade, chiese, lingue e usanze, a cui restavano ostinatamente fedeli.

Le torri di Granada - Goeffrey Trease

Mi è piaciuto questo libro perché è un libro avventuroso anche se non finisce bene per la regina finisce bene per Robin che durante il viaggio alla ricerca della cura trova una ragazza e si sposa con lei Zoraya

Le tre del mattino - Gianrico Carofiglio

Consiglio a tutti questo libro.
La delicatezza con cui l'autore riesce a mostrare il cambiamento di rapporto tra padre e figlio, è perfino commuovente.
Il romanzo aiuta a rivalutare in forma personale il rapporto tra genitori e figli,
a qualsiasi età.
Ottimo come tutti i romanzi di Gianrico Carofiglio.

Se non ora, quando? - Primo Levi

"Avevo fatto una sorta di scommessa con me stesso: dopo così tanta autobiografia più o meno camuffata, sei o non sei uno scrittore in piena regola, capace di costruire un romanzo, creare personaggi, descrivere paesaggi che non hai mai visto? Provaci!
L'anno che ho trascorso a scriverlo è stato un anno felice, e perciò, qualunque sia il risultato, per me è stato un libro liberatorio."

Philip Roth - Conversazione a Torino con Primo Levi (1986)