Vedi tutti

Gli ultimi messaggi del Forum

Luna 2069 - Leo Ortolani

Come il precedente libro sullo stesso argomento, aiuta a riscoprire il sogno che è un po' per tutti noi lo spazio, il tutto con diverse battute divertenti in stile ortolani che non fanno mai male.

La banalità del male - Hannah Arendt

"il presente libro non è dunque la storia del più grande disastro che si sia mai abbattuto sul popolo ebraico nella diaspora, né un saggio sulle dittature, né una storia del popolo tedesco al tempo del terzo Reich, e tantomeno un trattato teorico sulla natura del male"
l'autrice ha rispettato totalmente quello che ha dichiarato narrando le luci e le ombre di un importante processo ad un ingranaggio del regime nazista rivelando anche alcune informazioni sulla situazione in quel periodo che spesso per pigrizia ignoriamo.

Camilla che odiava la politica - Luigi Garlando

Posso affermare che questo sia il libro più bello che io abbia mai letto...
Lo adoro e lo consiglio assolutamente, sopratttutto a chi piace la politica, ma va benissimo anche a chi non è così esposto all'argomento....
Lo adoro e lo stra-consiglio.
5 stelle

Dario Fo ripropone e recita Ruzzante

Consigliato a chiunque sia piaciuto mistero buffo. Dario Fo regala momenti comici con la sua recitazione unica e momenti toccanti e grotteschi, dimostrando il grande amore che ha per Ruzzante.

Il culto di Star Trek - Robert V. Kozinets

sinceramente non avevo fatto caso al sottotitolo e l'avevo confuso con un libro di analisi della serie star trek che per molti aspetti innovativa e che ha anche cambiato in piccola parte la società, soprattutto americana.
in realtà è un testo di analisi delle sub-culture prendendo in analisi la sub-cultura di star trek con una postfazione sul cambiamento di queste con l'esplosione di internet.
breve e interessante, meritevole di essere letto anche se non era quello che cercavo.

Aghi, pozioni e massaggi - Simon Singh, Edzard Ernst

davvero bello, chiaro, rigoroso, con una introduzione storica semplice ma esaustiva delle varie "medicine alternative" consigliato
rigoroso come la frase di Ippocrate che guida tutto il saggio: "esistono soltanto due cose, scienza e opinione; la prima genera conoscenza, la seconda ignoranza.