Vedi tutti

Gli ultimi messaggi del Forum

Girotondo - Sergio Rossi, Agnese Innocente

sinceramente non l'ho capito. sicuramente dovuto al mio stile di vita.
faccio anche fatica a capire il target di lettori a cui è indirizzato, perchè il range d'età dei protagonisti dubito fortemente possa essere utile o dare qualche novità ad una persona di quella età oggi.
forse è più adatto a persone che ormai hanno dai trent'anni in più e si ricordando di quando erano più giovani e passavano le serate tra amici e amiche...

in se è bello e carino, anche di facile lettura.
purtroppo i miei limiti non mi hanno permesso di apprezzarlo al meglio

Il centenario che saltò dalla finestra e scomparve - Jonas Jonasson

GRUPPO DI LETTURA della biblioteca di Tirano
Libro ironico ed esilarante, a tratti demenziale, per chi è in cerca di una lettura simpatica e poco impegnativa.
La storia della rocambolesca fuga del centenario Allan Karlsson dalla casa di riposo e di quel che ne consegue, si alterna ai flashback in cui si ripercorre la sua vita - suo malgrado eccentrica ed avventurosa - lungo la linea dei grandi eventi storici del Novecento.
A metà tra Forrest Gamp e i personaggi di Arto Paasilinna.
Consigliato dal Gruppo anche il film ma non il sequel "Il centenario che voleva salvare il mondo".

Spinoza e popcorn - Rick DuFer

Lo si capisce infinitamente meglio se il lettore ha una forte dipendenza da netflix.
tuttavia l'autore riesce, citando ed usando come esempi varie serie televisive famose e di successo, a spiegare in maniera chiara una cosa che molti odiano e/o hanno odiato... la filosofia!

Il genio non esiste - Barbascura X

sebbene non condivida la tesi di fondo dell'autore, fornisce comunque un divertente e mirabile spaccato sulla vita quotidiana di alcune delle persone che più hanno influenzato la storia umana, rivelandone la loro umanità fatta di pazzie e stranezze.
non è un libro scolastico ma è un ottimo punto di partenza per chi vuole saperne di più.
non ha caso ha vinto il Premio Nazionale di Divulgazione Scientifica 2020.

Imperi dell'Indo - Alice Albinia

libro interessante, nonostante in alcuni momenti le opinioni dell'autrice cerchino di indirizzare il racconto ben oltre la descrizione dei fatti, offre uno spaccato interessante sulla geografia del fiume e sugli usi, costumi e etnia delle popolazioni che lo abitano.
mostrando anche la loro personale interpretazione della religione che non sempre è radicale come il lettore europeo è portato a pensare dai racconti che ci giungono attraverso i mass media.
forse questo racconto parla di un fiume che sarà semi scomparso tra qualche decina d'anni; un po' come sta già accadendo al lago d'Aral e al mar Caspio.

R: Trump! - Garry Trudeau

Sono in molti a sostenere, e mi trovano d'accordo, che Doonesbury è uno dei migliori media attraverso il quale conoscere l'America (nel senso di U.S.A) dagli anni '70 ad oggi. Estremamente raffinata e profonda, la striscia di Gary Trudeau ci racconta in diretta una società in continuo cambiamento, le sue glorie, le sue derive, le sue bizzarrie, grandezza e povertà. Si dice che i presidenti in carica, quando al mattino passano in rassegna i principali quotidiani, vadano per prima cosa alla striscia giornaliera di Doonesbury, è rischioso esserci... ma forse non esserci è peggio.

1: La nascita dell'umanità - Yuval Noah Harari, David Vandermeulen, Daniel Casanave

Il suo formato 28cm X 21.5cm non lo rende idoneo ad una lettura a letto, tuttavia spiega in maniera chiara, a tratti divertente, e senza sconti l'evoluzione umana e il suo impatto nell'ambiente in cui si è sviluppata e in cui si è espansa andando ad insediarsi.
l'escamotage giuridico alla fine non è proprio innovativo ma comunque nel lettore (a mio avviso) farà il suo giusto effetto.

la mia speranza è che tra i lettori di questo libro alcuni ne usciranno illuminati, senza però cedere in estremismi pro o contro determinati ideali che però non sono trattazione di questo libro.

PS: questo libro è un adattamento a fumetti (un graphic novel) del libro dello stesso autore "Sapiens. Da animali a dei"
purtroppo non avendo letto il libro da cui è tratto non sono in grado di dire quanto la trasposizione sia riuscita e fedele all'originale.
tuttavia essendo lo stesso autore confido che possa essere un alternativa più che valida al libro originale che con le sue 500 pagine potrebbe intimorire alcuni lettori.

L'Italia di Mussolini in 50 ritratti - Paolo Mieli, Francesco Cundari

Interessante, a parte la parte introduttiva che però aiuta perfettamente a capire il quadro storico di riferimento, il resto del libro è composto da monografie di una pagina (una per ogni soggetto) su 50 personaggi che hanno "avuto a che fare" col fascismo.
ideale per chi, per vari motivi, ha poco tempo o deve interrompere la lettura in breve tempo e senza rompere un eventuale "discorso" portato avanti dagli autori.

va però detto che, mentre alcune persone coprono delle pagine sorprendentemente interessanti ed umoristiche (come la monografia su Starace), altre sembrano messe li solo per arrivare al numero 50.
Per esempio la pagina su Pirandello, basandosi sulla monografia fatta dagli autori, da l'impressione che l'unica correlazione tra il fascismo e Pirandello fosse che lui era vivo in quel periodo.

PS: interessante notare che dei 50 personaggi citati la grande maggioranza è morta molto dopo l'instaurazione della repubblica e che alcuni di quelli morti prima, diversi sono morti per cause naturali.

Corto Maltese. Le etiopiche - Hugo Pratt

in questa edizione hanno voluto mettere una specie di paragrafo introduttivo con delle foto relativamente recenti (anche se misteriosamente in bianco e nero), tra l'altro neanche tutte riguardanti i luoghi di interesse de "le etiopiche"; anche il testo di questa introduzione lo trovo più scenografico che non con qualcosa da dire.

per il resto sono "le etiopiche" di Hugo Pratt, forse le migliori storie brevi su corto maltese da lui scritte.